Ciro Esposito non ce l’ha fatta. Alle 6 di questa mattina, dopo un calvario durato 54 giorni da quella maledetta serata dell’Olimpico, il 3 maggio scorso, porno gratis il cuore del giovane tifoso napoletano, che batteva solo grazie alle macchine del Centro di Rianimazione del Policlinico Gemelli, si è fermato. Un ragazzo di 31 anni, Ciro. Sempre con il sorriso. Un lavoratore, con la passione per il calcio e il suo Napoli. Aiuto infermiere, e due fratelli, un amore immenso per la fidanzata, Simona, e l’azzurro del suo Napoli. Il sogno di veder gonfiare la rete avversaria con una magia di Lorenzo Insigne e del ‘El Pepita’ Higuain. Per seguire una delle trasferte del Napoli, quel sabato era partito dalla sua Scampia, come aveva fatto altre volte, insieme agli amici, per quella che doveva essere uan festa del calcio. Lavorava nell’azienda familiare, un autolavaggio, videos xxx insieme ai suoi fratelli. Viveva a casa, con mamma e papà. Il 3 maggio ha lasciato il secchio e la spugna, sperando in una vittoria in finale di Coppa Italia, ma all’Olimpico non è riuscito neanche a mettere piede. Ciro è infatti rimasto gravemente ferito in seguito agli scontri avvenuti in via di Tor di Quinto, a Roma, poche ore prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina all’Olimpico. Il tifoso, in circostanze che rimangono ancora sotto alcuni punti controverse, è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola sparati, secondo la procura di Roma, dall’ex ultras romanista Daniele De Santis, 48 anni, arrestato il giorno dopo gli incidenti. In questi quasi due mesi di degenza, Ciro Esposito videos porno è stato sottoposto a più di un intervento chirurgico. E giovedì scorso è stato nuovamente operato al polmone devastato dal proiettile: il decimo intervento. Poi la situazione è precipitata. Il ragazzo di Scampia se ne è andato, circordato come sempre dall’affetto della sua famiglia. A Napoli si stringono sciarpe azzurre, aspettando il ritorno della bara. Per salutarlo un’ultima volta.

teatUn’altra novità in arrivo al San Carlo: l’installazione di un maxischermo per vedere le partite dei mondiali se l’Italia dovesse qualificarsi agli ottavi. Un connubio molto strano, che ha sorpreso, per lo più in negativo, molte persone. Certo, associare l’opera al popolare sport del calcio è un’operazione difficile, tant’è che la scelta, così come quella già avvenuta di ospitare matrimoni all’interno del foyer, è stata criticata per la sua evidente ‘resa’ alle ragioni commerciali. La sovrintendenza del Massimo partenopeo, Rosanna Purchia, infatti, fa sapere che la decisione è stata presa per evitare l’emorragia di spettatori in occasione delle partite con questo espediente: “Musica e sport sono un binomio che ha per comune denominatore e come chiave del proprio successo la condivisione delle emozioni e il concetto di squadra come strategia vincente per il raggiungimento di traguardi significativi”. Sarà una formula vincente, o un altro tentativo di declassare la cultura? Intanto c’è chi già fa appello al buon senso dei napoletani, invitati a non presentarsi al teatro quando c’è la partita, al massimo lasciarci andare le proprie mogli.

118-300x199L’ennesimo incidente stradale questa notte. Erano circa le due quando, sulla strada provinciale 59, in località Prato Perillo, frazione del Comune di Teggiano, un’auto è uscita fuoristrada e si è schiantata contro un albero. L’impatto, le cui cause sono ancora da accertare, ha tolto la vita a due ragazzi, di 18 e 20 anni. L’impatto è stato letale: per i due giovani non c’è stato nulla da fare. Nell’incidente sono rimasti coinvolti anche un monovolume e uno scooter: a quanto si è appreso la moto viaggiava nel senso di marcia opposto rispetto alle due vetture, e non è escluso che una delle due auto stesse effettuando un sorpasso. Nel sinistro sono rimaste ferite altre quattro persone: una è ricoverata in prognosi riserva all’ospedale di Salerno, mentre gli altri tre sono stati trasportati all’ospedale di Polla. Sul posto per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Sala Consilina.

pvUn volo di decine di metri che non ha lasciato scampo ad una bambina di soli sei anni, deceduta in seguito al tragico schianto avvenuto a Caivano, nel quartiere popolare del Parco Verde, isolato 3. A quanto pare, la bambina sarebbe salita sul piccolo muretto dove è incastrata la ringhiera del balcone. Da lì la rovinosa caduta nel vuoto, che non ha risparmiato il suo corpicino, deturpato dal violentissimo impatto.

Già l’anno scorso, nel Parco verde, un episodio simile scosse la comunità caivanese, quando il piccolo Antonio Giglio, appena tre anni, morì dopo un volo dalla finestra al settimo piano di casa della nonna.

Ciro-Ceruti-200x300Torna il Napoli Cabaret Festival, storico festival internazionale della comicità che quest’anno si annuncia con quattro spettacoli anteprima dell’intera manifestazione dal 2 all’11 luglio al Castel Sant’Elmo, casa di questo festival da più di 10 anni. Un’anteprima targata Tunnel Cabaret il 2 luglio con “Non tutti i mali vengono per nuocere” una commedia scritta e diretta da Ciro Ceruti con Ciro Ceruti, Francesco Mastandrea e Floriana De Martino; il comico napoletano porta in scena un uomo e quattro donne alla ricerca della felicità affrontando il tema della crisi economica e di valori da un punto di vista alternativo e divertente, mettendo in risalto come, con o senza crisi, il bene in qualche modo vince sempre. Una commedia fatta di divertenti colpi di scena ed interessanti riflessioni. Il 3 luglio sarà la volta di Nello Iorio con il suo spettacolo “Tutti Trocati”; il cabarettista di Made in Sud si esibirà in arguti monologhi che spaziano dall’attualità alla vita di tutti i giorni, giocando molto sulla sua imponente fisicità ed alternandosi tra la figura del monologhista a quella del Nonno Moderno. Giovedì 10 luglio in scena i Ditelo voi con “Gomorroide”, la parodia al libro di Saviano diventata un cult, scritta da Raffaele Ferrante, Mimmo Manfredi e Francesco De Fraia, per la regia Gianluca Ansanelli. Lo spettacolo mostra il vero tabù della malavita organizzata: il suo irresistibile lato comico. La cultura camorristica, così ricca di aspetti grotteschi, viene qui reinterpretata da I Ditelo Voi che propongono situazioni e personaggi irresistibilmente esilaranti. Ultimo appuntamento di quest’anteprima al festival 11 luglio con Paolo Caiazzo in Liberi tutti 2.0, una versione “aggiornata” del vecchio spettacolo di cui conserva però la collaudata formula di monologhi e personaggi. Il Giapponese di Telegaribaldi, il Papà di Colorado e Tonino Cardamone che resiste da Bulldozer a Made in Sud in scena, con tre musicisti: Emidio Ausiello, Franco Ponzo e Mimmo Maglionico.

accrediti

Ancora sorprese al Ravello Festival. Direttamente dall’Inghilterra, il 27 giugno arriverà infatti Tony Cragg, scultore inglese di fama internazionale. Le sue opere verranno presentate in occasione dell’inaugurazione della kermesse e saranno visitabili fino al 31 ottobre. La personale, curata da Flavio Arensi e prodotta da Fondazione Tramontano Arte, Napoli, è un immaginifico percorso che unirà, ancora una volta, gli spazi di Villa Rufolo con l’Auditorium Oscar Niemeyer attraverso una serie di sculture, dall’opera ‘Wild Relatives‘ posta nei giardini della Villa fino all’antica cappella in cui sarà esposta ‘Congregation’, celebre opera dell’artista dedicata al mare. L’inaugurazione della mostra, alla quale Cragg ha invitato anche l’amico e collega Mimmo Paladino, avrà luogo alle ore 17.00 in Villa Rufolo. La giornata si concluderà con il concerto della grande Dulce Pontes, la regina del fado portoghese, che ha scelto proprio il Ravello Festival come unica data italiana per l’estate 2014. La cantautrice proporrà sul palco i brani estratti dal suo ultimo lavoro discografico ‘Momentos’, nato per festeggiare i suoi primi 20 anni di carriera. Il suo stile unico nasce da una costante esplorazione musicale e da una ricerca di nuove espressioni che si fondano sulla commistione delle sonorità cariche di saudade, della canzone popolare, con quelle più moderne del pop e del folk. La cantautrice, molto apprezzata anche da Ennio Morricone, già partner di Caetano Veloso, Andrea Bocelli e Cesaria Evora, ha saputo illuminare di nuova luce la musica tradizionale portoghese, riscoprendo canzoni dimenticate ed avvalendosi di arrangiamenti con strumenti antichi. Inoltre, al Ravello Festival è in corso (sempre fino al 31 ottobre) la mostra ‘Viaggio in Italia‘ – curata da Demetrio Paparoni e prodotta da Fondazione Tramontano Arte, Napoli – dedicata ad uno degli artisti più eclettici e apprezzati del panorama artistico cinese: il celebre pittore, scultore, performer e autore di installazioni Wang Guangyi. Suggestiva ed elegante anche la mostra dedicata ai marchi di eccellenza campana (fino al 31 ottobre a Villa Rufolo), dal titolo ‘Lo Stile del Sud’ a cura di Anna Paola Merone in collaborazione con Fondazione Tramontano Arte.

Siamo alla XIV edizione di Brividi d’Estate. Tredici anni, tredici estati, tredici scommesse miracolosamente vinte. Sarà che avere a disposizione per oltre un mese il parco più bello di Napoli è un’opportunità che sarebbe un delitto sprecare. Sarà che in una cornice così le emozioni si amplificano. Sarà che il teatro è il gioco più bello del mondo. Sarà. Ma ricominciare anche quest’anno mette dentro una sensazione che somiglia molto alla felicità. Anche quest’anno un calendario ricco di novità e un unico filo rosso: raccontare storie e regalare emozioni.

Brividi-destate-20141

IL POZZO E IL PENDOLO

presenta
BRIVIDI D’ESTATE XIV edizione
Real Orto Botanico di Napoli
DAL 27 GIUGNO AL 3 AGOSTO OGNI SERA ALLE 21,00 E DAL 5 AL 21 SETTEMBRE OGNI FINE SETTIMANA

Gli Spettacoli in calendario dal 27 giugno al 3 agosto, anche quest’anno sono divisi per sezioni
monotematiche corrispondenti ciascuna ad un giorno della settimana Ogni sabato sera in
contemporanea con gli spettacoli andranno in scena i DELITTI DELLA LUNA PIENA: la versione
estiva delle famose Cene con Delitto. E la grande novità di quest’anno sarà la coda settembrina.

PROGRAMMA COMPLETO:

DAL VENERDI’ ALLA DOMENICA: gli intramontabili classici
La grande letteratura si fa teatro. Tirare fuori dagli scaffali i libri che hanno segnato il passo degli
anni. E poi via, verso i luoghi della memoria. Insieme ai brividi che salgono su lungo la schiena.
Insieme alla parole. Insieme alle emozioni . Con le pagine che diventano immagini, e le suggestione
che diventano scene. Da condividere

27, 28 e 29 giugno h 21:00
LUIZ TORNA A CASA
di Maurizio de Giovanni
con Paolo Cresta e Giacinto Piracci
Luiz torna a casa è una storia d’amore e di morte. E’ una storia di passione e di addii. E’ la storia di una vita
nella quale, quando le parole non bastano a colmare le distanze, scendono in campo i sogni.

4, 5 e 6 luglio h 21:00
ULTIME NOTIZIEDALLA FAMIGLIA
di Daniel Pennac
con Antonello Cossia
Funziona come nelle serie televisive la saga dei Malaussène: impari ad amare i personaggi a seguire le loro
vicende, a ridere e piangere con la caleidoscopica e surreale famiglia di Belville.

11 e 12 luglio h 21:00
ANDAR PER FANTASMI
di Matilde Serao
con Marianita Carfora, Andrea de Rosa Fabiana Diana, Peppe Papa, Marco Palumbo
Sulle note di antiche canzoni accompagnati da una compagnia di guitti d’altri tempi si può davvero partire
per viaggio immaginario tra ombre storie e leggende perse nella nebbia del passato.

18, 19 e 20 luglio h 21:00
IL GIORNO DEI MORTI
di Maurizio de Giovanni
con Nico Ciliberti, Lucia Rocco, Ramona Tripodi
Napoli, autunno 1931. Un autunno sferzato dalla pioggia. Il commissario Luigi Alfredo Ricciardi avvia
un’indagine non autorizzata sulla morte, apparentemente accidentale, di un orfano.

25, 26 e 27 luglio h 21:00
CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA
di Gabriel García Màrquez
con Nico Ciliberti, Antonello Cossia, Rosalba di Girolamo, Paolo Cresta
La scrittura caleidoscopica di Marquèz, le suggestioni calde, speziate, feroci e sensuali di un Sud America
immaginifico, una storia in bilico tra la cronaca giornalistica ed il racconto surreale

1, 2 e 3 agosto h 21:00
UNA PURA FORMALITA’
di Pascal Quignard
con N. Ciliberti, M. Palumbo, A. Casertano
In una notte di tempesta, in un bosco echeggia un colpo di pistola. Un uomo corre sotto la pioggia. Su
questo fotogramma parte un gialload alta tensione , con un finale assolutamente sorprendente

I LUNEDI’: la musica e i ricordi
Ogni lunedì spettacoli teatrali con la musica dal vivo. Perché la musica è la valigia di ricordi che ci portiamo
dietro. La musica è una compagna che racconta storie, insieme alle parole, quando quel che hai da dire ad
usare solo la voce lascia dietro troppi silenzi

30 giugno h 21:00
NINO
con Lalla Esposito e Mimmo Napolitano
Omaggio a Nino Rota, uno dei più grandi compositori del novecento, “l’amico magico”, come amava
definirlo Fellini. Canzoni per il cinema che indagano i nostri sogni e ne fabbricano altri.

7 luglio h 21:00
I DISCEPOLIDIART (BLAKEY)
Mariagrazia Liccardo ,Davide Capriola ,Fabrizio Fedele , Roberto Giangrande, Francesco Del Prete
Dodici artisti, dodici storie vere e verosimili di altrettante icone del jazz, un viaggio tra musica e testi in cui
rivivono le storie di Charlie Parker, Billie Holiday, , Robert Johnson e molti altri.

14 luglio h 21:00
JAMES BOND CONCERT SHOW: FOREVER BOND
Michelangelo Iossa, Fabrizio Fedele, Nanà (Fabiana Martone), Sabba (Salvatore Lampitelli), Roberto
Giangrande, | Sasà Priore, Ciro Ciotola
Uno spettacolo musicale che rende omaggio al mito‐007 attraverso poco meno di 20 canzoni tratte dalle
colonne sonore dei film dedicati all’agente segreto più famoso di sempre.

21 luglio h 21:00
ELLA E LUISE – omaggio ai miti del jazz
con Carlo Lomanto, Marco Sannini, Emilia Zamuner
Ella Fitzgerald e Luis Armstrong le colonne del jazz per un concerto fatto di suggestioni

28 luglio h 21:00
M E D I T H È À
con Francesca Rondinella e Giosi Cincotti
Tra il mare e la terra, la voce narrante e la musica tracciano un recinto emotivo fatto di immagini, suoni,
racconti. E’ la via della parola che porta al canto.

I MARTEDI’: le emozioni di scorta
Ogni martedì sono di scena le emozioni, gli spettacoli impastati con le suggestioni ed i brividi. I testi e le
compagnie capaci di parlare all’anima

1 luglio h .21:00
MEMORIE IMMOBILI
con Erminia Sticchi e Skaramacay Art Factory
Teatro e danza, Amore e Eros…. viaggio verso la conoscenza dell’amore mistico. Dalla peccaminosa
concezione dell’eros, alla consapevolezza che Dio è quando due esseri si uniscono

8 luglio h 21:00
MONTEDIDIO
di Erri de Luca
con Nico Ciliberti e Rocco Zacagnini
Montedidio è un testo che racconta la magia del divenire. Il divenire della vita di un ragazzo che a tredici
anni comincia a lavorare e si fa uomo.

15 luglio h 21:00
IL FATO DEI CIGNI
con Erminia Sticchi e Skaramacay Art Factory
Il più famoso dei balletti calato in una cornice contemporanea fatta di laghi di fango e acque contaminate.

22 luglio h 21:00
LUCI DELLA CITTA’. STEFANO CUCCHI
di Pino Carbone e Francesca deNicolais
Charlie Chaplin è un attore acrobata che interpreta un personaggio che ripetutamente fallisce: un clown.
Un attore acrobata nel circo della vita è anche Stefano Cucchi

29 luglio h 21:00
CARTELLONE
di Borrelli, Fornari, Massa, Scippa
Lo spettacolo si basa sul gioco tradizionale della tombola napoletana. Ad ogni numero corrisponde uno o
vari significati simbolici e una performance.

I MERCOLEDI’: i ricordi
Un giorno dedicato alla memoria, quella collettiva e quella individuale. Le schegge di passato che tornano
per far piangere, ridere, sorridere, per riconciliasi con il tempo

2 luglio h 21:00
SIGMUND E CARLO
con Niko Mucci e Roberto Cardone
Due attori ormai fuori forma ,pronti a piangere e ridere pur di tirare il pubblico dalla propria parte, con un
nevrotico Freud e un Marx caciarone ed invadente.9 luglio h 21:00

NOI
con Ramona Tripodi e Adriana D’Agostino
Una favola nera: la regina dei topi ha il suo trono su un monte di rifiuti e attende il ritorno dello “Sposo
suo” .E poi c’è Perché, attende anche lei. Non sa cosa, forse semplicemente, che qualcosa cambi.

16, 23, 30 luglio h 21:00
LA FAMIGLIA ADDAMS
con M. Carfora, P. Catanzaro, A. De Rosa, F. Diana A.Perna, M. Palumbo, R. Tripodi
L’ironia graffiante di un noir che ha segnato più di una generazione rivisitato in uno spettacolo in cui il
pubblico è dentro le mortifere, raggelanti, ed esilaranti dinamiche della lugubre famiglia .

GIOVEDI’: le passioni
Perché sono le passioni che muovono il mondo e la vita. Quell’energia potente che crea e distrugge:
sono le passioni il principio e la fine. e non c’è ragionevole ragione che possa arginarle.

3 luglio h 21:00
GENTIL SORELLA RIMANDA LO VOLER TUO
di e con Marco Mario de Notaris
Durante la peste, un trovatore stringe un patto con la Morte, e si offre come vittima per salvare le vite di
una intera locanda. Deve però divertire gli avventori prima di sacrificarsi, altrimenti la Peste continuerà.

10 luglio h 21:00
VACANZE TURCHE
Rosaria De Cicco, Cinzia Mirabella, Mario De Felice
L’universo femminile con tutti falsi miti che la società contemporanea impone. Uno spettacolo esilarante
sulle le solitudini e le nevrosi delle donne.

17 luglio h 21:00
LA DANSE DES AMANTS
di Sara Sole Notarbartolo
Siamo in un piccolo paese italiano nel mille e novecento e qualcosa. E’ la sera del ballo d’estate e, ma è
anche la sera in cui l’amore in tutte le sue forme, diviene catalizzatore del bene così come del male.

24 luglio h 21:00
TI RACCONTO IL 10 MAGGIO
di e con: Maurizio de Giovanni
e Giancito Piracci and band
Un grande autore si fa narratore per raccontare la vertigine di un sogno che si avvera inseguendo un
pallone.

31 luglio h 21:00
RACCONTI RAMINGHI
di Gabriel García Màrquez
con Rosalba Di Girolamo, Simone Barotti , Giancito Piracci and band
Un concerto teatrale, uno spettacolo musicale con i personaggi, le atmosfere, le storie che sono diventate
un monumento della letteratura. Un omaggio all’immortale magia delle pagine di Màrquez

ogni sabato
I DELITTI DELLA LUNA PIENA
La versione estiva della classica Cena con Delitto