Cronaca

Roma, Rapirono con bastonate alla testa dipendente di un minimarket: arrestati

I Carabinieri della Stazione di Roma San Basilio hanno arrestato quattro uomini, tre di origini moldave e uno albanese, uno di 23, due di 24 e uno di 29 anni, ritenuti responsabili di una violenta rapina, avvenuta la notte dello scorso 11 marzo, ai danni di un cittadino del Bangladesh dipendente  di un minimarket di via Tiburtina, dalle parti di via Lanciano.

Ai quattro i Carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere al termine di una certosina attività di indagine coordinata dal Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti della Procura della Repubblica di Roma, diretto dal Procuratore Aggiunto Dott.ssa Lucia Lotti. I quattro avevano acquistato da bere nel minimarket e si erano soffermati a consumare davanti al locale. Il gestore dell’attività commerciale non aveva dato peso ai quattro, ritenendoli dei clienti come tanti.

Invece, i malviventi si erano appostati fuori per studiare i  movimenti all’interno del negozio e quando a notte fonda il dipendente ha chiuso e si è avviato verso casa con l’incasso della giornata, di 1.100 Euro, lo hanno rapinato. Prima uno di loro lo ha colpito al capo e poi gli altri tre lo hanno colpito anche con un bastone. In difesa del negoziante sono intervenuti  due connazionali che lo stavano accompagnando dando vita ad una furiosa zuffa, al termine della quale i malviventi riuscivano a farla franca. Il negoziante ferito era stato portato in ospedale riportando un trauma cranio-facciale e frattura alle ossa nasali, guaribili in 21 giorni.

Gli accertamenti dei Carabinieri della Stazione Roma San Basilio, le ricognizioni  fotografiche hanno consentito di risalire ai quattro autori della rapina che ora si trovano presso il carcere di Regina Coeli.

Fonte: Legione Carabinieri Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *