Lavoro

Rilancio dei mercati del basso Lazio: grande partecipazione degli ambulanti

Una grandissima affluenza di ambulanti (oltre 100) titolari di posteggio nei mercati settimanali di Fondi, Formia, Gaeta e Terracina, ha fatto da cornice al serrato incontro dell’ANA con i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali per discutere i risultati dei 545 questionari raccolti nei mercati a cui hanno risposto  operatori titolari di ben 615 posteggi.

Erano presenti il Sindaco di Fondi, Salvatore De Meo, l’Assessore alle Attività Produttive di Terracina, Gianni Percoco, e il Presidente della Commissione Attività Produttive del Comune di Formia, Marco Bianchini.

Il tema generale della Assemblea – come ha spiegato il Segretario Nazionale dell’ANA, Marrigo Rosato – era discutere quali soluzioni adottare per rilanciare i mercati delle città interessate, per uscire della situazione di crisi dei consumi, per attrarre nuova clientela, per ridurre i costi dei Canoni, per riqualificare le aree di mercato, per combattere l’abusivismo commerciale.

In una parola: per dare un futuro a circa 1.000 ambulanti che vivono di questo lavoro nei mercati di Fondi, Formia, Terracina e Gaeta.

E tutto è scaturito da una grande iniziativa di massa – i questionari – che ha coinvolto ben 545 ambulanti ed è stata per l’ANA un vero esercizio di democrazia attraverso la quale essi hanno potuto esprimere direttamente la loro idea su questioni che li riguardano direttamente.

Il Sindaco di Fondi, ha accolto con entusiasmo la proposta di sperimentare l’orario prolungato del mercato una volta al mese e si è detto disponibile anche a valutare le soluzioni che possano portare ad una forte riduzione il canone Cosap al mercato. Non ha escluso neanche la possibilità del versamento in più rate mensili, invece delle attuali quattro rate previste dal Regolamento Comunale.

L’Assessore alle Attività Produttive di Terracina, ha preso atto del forte consenso registrato dal questionario con il quale la quasi totalità degli ambulanti del mercato settimanale del Giovedi ha chiesto lo spostamento del mercato in Viale Leonardo Da Vinci o in Via Bachelet. Si è dichiarato disponibile a verificare la fattibilità di una delle due soluzioni proposte. Circa il Mercato di Borgo Hermada ha confermato la volontà dell’Amministrazione Comunale di mettere a Bando il prima possibile i posteggi per la definitiva assegnazione agli operatori. Si infine  impegnato a convocare ufficialmente una riunione con le Associazioni di Categoria per affrontare definitivamente le procedure e le questioni sollevate per i due mercati.

Il Presidente della Commissione Consiliare di Formia, si è impegnato a porre in essere le iniziative di contrasto all’abusivismo commerciale che si manifestano nei paraggi del mercato settimanale del Giovedì ed ha annunciato l’imminente affidamento della gestione dei bagni pubblici del mercato ad una cooperativa che curerà la manutenzione e pulizia degli stessi. Inoltre convocherà ufficialmente l’ANA ad una audizione della Commissione Consiliare per un confronto sulle prospettive del settore.

l Sindaco e l’Assessore al Commercio di Gaeta – assenti per giustificati motivi – si erano già dichiarato disponibili a valutare le soluzioni proposte dall’ANA per lo spostamento del mercato in Via Lungomare Caboto ed hanno già accolto la richiesta della Associazione a sospendere gli effetti delle decadenze per consentire agli operatori morosi di far fronte al versamento delle somme dovute.

Il Presidente ed il Segretario Provinciale ANA di Latina, Abdel Wahab Ashraf e Andrea Concetti, si sono dichiarati molto soddisfatti sia della partecipazione degli operatori che delle risposte ricevute dagli Amministratori ed hanno assicurato i presenti che proseguiranno con maggior impegno di prima a portare avanti le iniziative a difesa della categoria.

Fonte: Associazione italiana ambulanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *